Si è verificato un errore nel gadget

domenica 7 marzo 2010

Grandi Navi Veloci Buongiorno sono Paola!!!

E la prima settimana in Grandi Navi è andata!!!
vi sarete accorti che è da una vita che non scrivo, il che non vuol dire che le avventure non ci siano state, ma il ritorno in patria è stato piuttosto movimentato e soprattutto privo di connessione ad internet. Non vi tedio con la mia diatriba al negozio vodafone one di via XX che è meglio...come dicevano i puffi, ma ora che sono tornata nel radioso terminal traghetti a rispondere a quelle 90, 100 chiamate al giorno, posso anche scroccare internet e illustrarvi le origini del mio ceppo nomade che mi portano a non avere fissa dimora per ora.
Al momento sono ospite insieme a mia mamma dalla sua migliore amica che vive a pegli con tanto di marito e 2 figlie per cui la sera non ci si annoia proprio, ma il domicilio cambiarà presto....
to be continued....

domenica 31 gennaio 2010

Il ratto delle Sabine!!!

7 spose per 7 fratelli e ho detto tutto!!!Vi ricordate quando il fratello maggiore, il mitico Adamo, suggerisce ai suoi fratelli di andar in paese a rapire le ragazze che volevano e portarle a casa con loro???
ecco il mio amore ha fatto così, mi ha finalmente riportate a casa!!!non in calesse in mezzo alle montagne come nel musical, ma via nave!!!
Eccomi finalmente tornata a casa e aggiungerei sana e salva perchè in traghetto un pazzo vandalo e fatto di qualunque sostanza era ovviamente nella cabina a fianco alla nostra e ha iniziato ad urlare e dare pugni sulla nostra porta!!!
Ma visto che GNV è sinonimo di qualità non poteva mancare un tubo del lavandino rotto e non ho mai desiderato così tanto che si allagasse il bagno, così siamo andati in reception a farci cambiare cabina!!!La mattina dopo siamo passati di fronte alla porta della nostra prima cabina la 7206 che però ora è priva di targhetta con il numero di cabina e ha la bocchetta della ventilazione completamente devastata da questo pazzo!!!!Non chiedetemi che fine abbia fatto lui perchè il poliziotto di bordo voleva gettarlo a mare, ma ci è andata bene anche se mi sono presa un bello spavento!!!
E ora vi tocca sopportarmi di nuovo!!!Ma le mie avventure di certo non finiscono qui!!!

lunedì 25 gennaio 2010

e il ragù non si è ancora bruciato...

Ma stavo pensando...e allora suor Germana che in quanto tale non ha mai avuto un uomo come mai ha imparato a cucinare??'mah mi sa che prima ho detto una marea di stupidaggini, o forse ognuno trova nella cucina il modo di dimostrare affetto a questa o quella persona!!
diciamo che forse mi sono un po' giustificata per non essere un genio tra i fornelli, ma c'è sempre tempo!!è che mi piace mangiare ma non ingrassare e cucinare vuol dire provare cià che si cucina e allora se non mi iscrivo in palestra mi sa che prima di diventare chef ce ne passa!!! :-)
Sono le 11 e il ragù è quasi a buon punto per cui vi lascio e domani me lo magno alla vostra faccia che siete nel paese della burrata, degli arancini di riso (qui con tutto sto riso fanno solo paella) della pizza, del tiramisù insomma che fame!!ah ma ecco perchè ho fame; non ho ancora cenato!!mah a sto punto salto, magari mi mangio uno yogurt mmmm lo yogurt, bono!! ecco qui non hanno il muller!!!ma come si fa???!!!saranno anche calienti ma non sanno che vuol dire fare l'amore con il sapore!!!!

arriva l'amore mio!!

Sono alle prese con il ragù e visto che coe tutti sanno ci vogliono minimo 2 ore, mi concedo 5 minuti con voi!!se qualcuno mi rispondesse in tempo reale potrei anche avere qualche consiglio su come fare il ragù perfetto, ma mi sa che come al solito mi toccherà fare tutto da me.
Sergio Muniz che recita nella sua lingua madre una fiction su canal 9 sui Borgia e il mio essere casalinga che mi piace sempre d più!!
Tutti si lamentano che le donne non sanno più cucinare, ora vi spiego con me cosa è accade solitamente:
quando mi innamoro assumo le sembianze di ua geisha ma non mi limito a versare il the e a far girare due ventagli (scusate ma non ho mai capito cos'altro fanno le geishe) cmq stavo dicendo che mi piace coccolare il mio uomo e fare tutto al meglio e prenderlo per la gola funziona sempre, ma se non sono brava a cucinare è perchè non ho mai avuto l'occasione di dedicarmi molto a qualcuno e ovviamente solo per me non mi metto a cucinare, cucinare è un gesto d'affetto e d'amore immenso infatti le immagini più dolci che ho di mia mamma sono quando cucinava qualcosa di buono per me e soprattutto con me.
Anche la mia mamma quando si è messa con mio padre non era molto brava, molte cose le ha imparate da lui ed ora la cucina di mamma pina è rinomata nel mondo, vabbè ok non esageriamo, ma altro che cucina molecolare, macrobitica, sushi e cavolate varie.
La sua cucina è un'arte che si è affinata nel tempo e che è cresciuta insieme all'amore per mio padre e forse mi sa anche insieme a qualche esperimento genetico di cui inizialmente mio papà è stato vittima!! :-)
Non sarà sempre tutto perfetto, magari domani la mia pasta al forno sarà un disastro e forse usare il proprio uomo come cavia non è un gesto d'amore per molti, ma per me si...se la ricetta riesce!!!!

giovedì 21 gennaio 2010

talk show

Stavo notando che nella tv spagnola non ci si mette a urlare uno sopra l'altro senza far capire un tubo al pubblico come invece succede nei vari salotti della tv italiana dove l'obiettivo è litigare fino a farti venir voglia di cambiare canale. Grazie a Dio di Giletti ne esiste solo uno e mi pare pure troppo ma se ce lo siamo beccato noi popolo italiano un motivo ci sarà!!!
Oramai ci sono format internazionali che sono approdati su tutte le reti, tipo grande fratello e addirittura una sorta di uomini e donne che rimane in qualunque lingua venga trasmesso il peggior esempio di far televisione, ma De Filippi&Co a parte, per esempio qui c'è passa parola (Pasa Parabla) ma non ci sono le letterie, c'è un pogramma satirico stile striscia ma non ci sono le veline, insomma tutto l'arredo a mio avviso un po' circense e volgare tipico dell'Italia rimane prettamente italiano eppure gli spagnoli non sono un popolo castigato e puritano, ma non hanno bisogno di tette e culi per far divertire e nemmeno di urlarsi in faccia per farsi capire.
Vorrei potessimo arrivare anche noi ad un livello di civiltà simile, come quando esco di casa e sul bus fanno a gara per far sedere mia mamma visto che ha la stampella, mentre in Italia tutti guardano dal finestrino oppure persone giovani hanno il coraggio di dire che non essendo il posto degli invalidi (nel frattempo occupato da una povera vecchietta decrepita) loro non si alzano!!!
ecco questi sono i momenti in cui un bel vaffanculo ci sta proprio bene!!
Ho deciso che quando torno porterò con me la civiltà e la serenità che ho trovato tra i Valenciani che non sono per niente stressati. sembrerò una marziana ad aiutare una signora con le borse della spesa, a sorridere ad una mamma con un bimbo alla fermata del bus, a non prendermela perchè c'è u po' di traffico ma ci voglio provare.
poi so già che dopo una settimana che mi spintonano sul bus, faccio 30 ore di coda in posta e pesto cacche di cane in giro tornerò la genovese burbera e acida, ma se non inizio io dal mio piccolo è inutile lamentarsi!!!

mercoledì 20 gennaio 2010

un mese esatto alla partenza

Primo risveglio a Valencia sola soletta.
La mia mamma è partita ieri e ora tutta sola a Valencia che combinerò??Mi sento come in un limbo, in una fase prerativa in attesa del ritorno, ma mi sentivo così anche prima della partenza per Valencia. A volte ho l'impressione di aver sprecato molto tempo, a volte credo che le cose dovessero andare così, a volte non so a cosa credere. Comunque non preoccupatevi per me perchè qui ci sono i miei amici pakistani e arabi sotto casa che vegliano su di me!!!
oggi splende il sole da queste parti e me ne vo un pochino al parco, qui anni fa il fiume Turia era straripato inondando la città e allora hanno deviato il corso del fiume e così l'ex letto del Turia è stato trasformato in 9 km di parchi con campi da gioco, fontane, piste ciclabili, giochi per bambini e chi più ne ha più ne metta!!Il tutto poi sfocia nella futuristica Ciudad de las Artes y las Ciencias che a descriverla non renderebbe mai abbastanza. La città è in massima parte opera di Santiago Calatrava, il nostro Renzo Piano e come Genova c'è l'acquario (L'Oceanografic) solo che qui cè un delfinario, vasche che riproducono tutti gli ambienti marini tra cui anche quello polare e 2 tunnel sommersi in cui sembra di sguazzare tra i pesci!!! Come Genova è una città di mare e anche molto ventosa, ma non è Genova!!
Io ho sempre avuto un rapporto molto conflittuale con la mia Genova, la trovo bella ma incapace di valorizzarsi e il vero genovese doc è molto lontano dal mio modo di essere eppure sono nata e cresciuta qui.
é proprio vero che si sa dove si nasce ma non si sa dove si muore!!!ma è anche vero che tutti noi abbiamo bisogno di avere un posto da chiamare casa!!!

domenica 17 gennaio 2010

domenica culturale

Schiacciata dal peso della cultura, ma non demordo, mi rialzo in piedi per raccontarvi un po' la mia domenica all'insegna di ben due musei: il museo nazionale delle ceramiche e il museo della belle arti!!il tutto al costo di 0 euro!!i musei qui sono gratis nel weekend e in settimana costano al massimo 3 euro, in Italia invece dobbiamo sperare in una notte bianca o in qualche evento nazionale per poter vivere un po' la cultura che ci offre la città in cui viviamo e che spesso non conosciamo affatto!!!Il museo della ceramica è bellissimo e sono sempre più convinta di aver sbagliato epoca e di potermi calare molto facilmente nella parte della madama stile elisa di rivombrosa, bella vita quella!!!!A metà museo delle belle arti i miei reni chiedevano pietà, tutto piuttosto meritevole si, ma tutto troppo!!!non riesco ad apprezzare un'intera pinacoteca!!!
Oggi era pieno di turisti italiani con vago accento toscano che avranno trovato qualche promozione ryan da Pisa. é sempre bello sentire la tua lingua all'estero, beh proprio sempre no, diciamo che dipende anche dai turisiti italiani che si ha la fortuna di incontrare, però quando tutto intorno a te parla una lingua non ancora del tutto familiare, ti manca un po' il suono di casa. Ma non mi lamento visto che non si sta parlando di russo o crucco e che ormai domino l'idioma!!!
Girare in macchina la domenica mi piace molto perchè mi vivo la città serenamente e anche se sembra vuota invece quelle poche persone che ti attraversano la strada o le investi perchè la strada libera ti porta a spingere sull'acceleratore o invece le osservi con più attenzione. e come non notare uno che attraversa con un conghiale in pieno centro come se portasse a spasso un cagnolino!!!vi giuro che succede anche questo!!In macchina poi metto sempre la mia musica che potrei ascoltare guidando per km, specialmente se la persona sul sedile a fianco dorme!!!ma poi si arriva a destinazione e una volta superato l'incubo parcheggio, estraggo il cd e la radio spagnola puntualmente trasmette canzoni italiane in spagnolo: oggi è stato il turno di Non amarmi!!!l'unica bella canzone di sanremo della decade degli anni '90!!!
so che adesso tutti la canticchieranno un po' e penseranno ma che fine ha fatto Francesca Liotta!!?ma pensando alle meteore di sanremo, jalisse a parte, massimo di cataldo è ancora vivo???
e su questo quesito esistenziale vi lascio....